t. 055 606364 - info@studiodentisticogiorgini.it
spazzolino_da_denti

Le origini dello spazzolino da denti vengono fatte risalire a circa 3000 anni a.C. Sono infatti stati ritrovati in Egitto, dei rametti fossili delle dimensioni di una matita con un’estremità sfilacciata che, si pensa, venisse strofinata sui denti. Sistema analogo a quelli che ancora oggi viene adottato in molti paesi del terzo mondo.

In Cina invece, circa 600 anni fa, si costruivano dei rudimentali spazzolini da denti con manico di osso o bambù e setole di maiale fissate ad una estremità. In Europa venivano utilizzati i peli di cavallo come setole, ma con scarsi benefici in quanto troppo morbide per pulire efficacemente ed anzi infettive per la bocca perché trattenendo umidità fungevano da incubatrici per funghi e batteri.

E’ l’anno 1938, dopo l’avvento del nylon, che vide la nascita dei primi spazzolini sintetici.

Fino ad allora per “pulire” i denti s’intendeva sbiancarli. Gli stessi egizi utilizzavano una mistura a base di pomice e aceto di vino per vedersi i denti più chiari; i Romani poi arrivavano addirittura ad utilizzare l’urina (in quanto contenente ammoniaca) come colluttorio ( e poi sarebbe questa l’epoca che da troppa importanza all’estetica!!!). Più tardi arrivò l’acquaforte talmente corrosiva da sbiancare si i denti ma a discapito dello smalto che corroso, lasciava i denti indifesi dall’attacco della carie.

L’odierno concetto di pulizia si diffuse nel 1800, quando alcuni dentisti partenopei si accorsero che i denti macchiati dal fluoro contenuto nell’acqua di zona, erano sì antiestetici, ma privi di carie.  Collegarono così l’assunzione di tale elemento alla prevenzione dalle carie e confezionarono le prime caramelle al fluoro e miele commercializzate in Italia e Francia.

Questo aprì la strada a tutti i prodotti a base di fluoro che tuttora sono di largo consumo per tutti noi: dentifrici, colluttori etc. etc.

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

2014 © Copyright - Health Center Theme by Vamtam

Per casi di emergenza        338-8578948