t. 055 606364 - info@studiodentisticogiorgini.it
sbiancamento-denti-giorgini

Lo sbiancamento è un trattamento clinico che migliora il colore dei denti. Il procedimento è effettuato mediante l’utilizzo di un gel a base di perossido d’idrogeno che viene esposto a fonti luminose particolari affinché si attivi e liberi ossigeno. Il gas penetra così nella struttura del dente e innesca reazioni di ossido-riduzione che scompongono le molecole delle macchie al punto da renderle incolori e facilmente eliminabili.

Con lo sbiancamento si ottiene un sorriso gradevole e si migliora sensibilmente l’estetica della propria bocca.

Nella maggior parte dei casi si ottengono ottimi risultati, ma non esiste un metodo per sapere esattamente che livello di sbiancamento verrà raggiunto dai denti. Fattori come l’età, la dieta e le abitudini di vita possono influire sul colore naturale dei denti e quindi sull’intensità del risultato finale.  

Quali potrebbero essere i danni
Lo sbiancamento dentale può essere veramente dannoso solo in caso di procedimenti fai-da-te e non a caso esiste un decreto del Ministero della Salute che stabilisce le regole per l’utilizzo dei prodotti contenenti perossido di idrogeno con l’obiettivo di garantire la sicurezza per la salute del paziente e bloccare i trattamenti sbiancanti potenzialmente pericolosi.

In caso di trattamento professionale è raro che si presentino problemi, ma come qualsiasi procedimento di questo tipo, non si possono escludere del tutto alcune conseguenze inaspettate, non gravi, anche in caso di terapie eseguite nel migliore dei modi, soprattutto per soggetti già predisposti.

Ad esempio, durante il processo si può andare incontro a ipersensibilità dentinale: quindi è importante che il paziente informi il proprio dentista sulla sensibilità dei propri denti prima del trattamento.

Può anche succedere che si irritino le gengive, le labbra e i margini delle guance, nel caso in cui il gel a base di perossido d’idrogeno venga a contatto con questi tessuti. Ma per evitare questo inconveniente, vengono sempre usati materiali specifici a protezione e in ogni caso il disturbo è di breve durata.
 
Lo sbiancamento dentale è controindicato in caso di gravidanza, allattamento, per i bambini di età inferiore ai 12 anni e ovviamente per chi ha allergie ai periossidi. Se volete sottoporvi ad un trattamento di questo genere dovete sapere che ponti, corone e restauri non vengono sbiancati e pertanto non si uniformeranno al colore con il resto dei denti.

Il nostro studio effettua sbiancamenti professionali con ottimi risultati, se siete interessati a questo tipo di sbiancamento contattateci per una visita o un preventivo.

Write a comment:

You must be logged in to post a comment.

2014 © Copyright - Health Center Theme by Vamtam

Per casi di emergenza        338-8578948